Home
  1. Bitcoin e...
  2. Crypto Notizie
  3. Presto Zcash Sprout 1.0.1. Z.cash vittima di un attacco DDoS

Presto Zcash Sprout 1.0.1. Z.cash vittima di un attacco DDoS

Zooko Wilcox pubblica le ultime novità in un post e annuncia la risoluzione del bug 1705

Nuova versione del client Zcash Sprout 1.0.1 per risolvere il bug 1705. La rete Zcash funziona e un'enorme potenza è al lavoro per minare.

   

Foto: pixabay.com/z.cash

Tutto prosegue per il meglio per Zcash, la nuova moneta anonima che si può forse considerare la diretta competitrice del Bitcoin se non addirittura l'erede. Uno Zcash vale 2 Bitcoin in questo momento (fonte: poloniex.com) e sembra stabile sul valore. Si vedrà poi tra un mese, quando la rete entrerà a pieno regime, se il prezzo resterà questo o no.

Zooko Wilcox, crittografo fondatore della Zcash Company, informa gli utenti che nella rete qualcuno ha messo in piedi una Zchain. Nel sito è possibile vedere le transazioni effettuate con gli indirizzi di tipo t-addr, cioè quelli in chiaro, che si differenziano da quelli di tipo z-addr destinati a  transazioni private e non visibili sulla blockchain. Non un servizio completo, si vedono solo il numero delle transazioni effettuate sull'indirizzo e il totale, almeno per ora. Il sito, https://explorer.zcha.in.

La nuova versione Zcash Sprout 1.0.1

È in fase di sviluppo e sarà rilasciato a breve, il primo aggiornamento al client Zcash Sprout 1.0.1. L'aggiornamento risolverà in particolare il bug 1705 trovato sugli indirizzi z-addr che non permette agli utenti di minare in anonimato, costringendoli a usare gli indirizzi t-addr. Nel frattempo Wilcox consiglia ai miners di aggiungere la stringa blockminsize=300000 al file zcash.conf e di riavviare il miner.

Attacco DDoS al sito z.cash

Il giorno 30 ottobre il sito z.cash è stato vittima di un attacco DDoS. Il Team ha adottato le contromisure per respingerlo e il sito è rimasto per qualche tempo off line.

Lo stato di produzione di ZEC e le previsioni a 6 mesi

Attualmente la rete produce circa 1.2 ZEC ogni 2.5 minuti e ci sono circa 2.000 ZEC in circolazione. Al blocco 20.000, dopo circa 34 giorni dall'inizio, si arriverà al pieno regime di 12.5 ZEC per blocco. Questa è la fase chiamata Mining Slow Start, prevista per evitare l'abnorme afflusso dei 'grandi minatori' sulla rete. Afflusso che è stato e si mantiene comunque massiccio, la mining power è stata ben superiore a quella prevista dal Team Zcash, tanto da aver generato i primi 500 blocchi in un tempo minore dei 2.5 minuti previsti. Si stima che tra circa sei mesi, quando la rete avrà raggiunto il blocco 190.000, ci saranno 1 milione 250 mila Zcash in circolazione.

Per approfondire è possibile leggere il post ufficiale sul blog z.cash.

- Distribuzione di Zcash fino al blocco 30.000 -

 

Articoli Recenti

⟩⟩ Buono acquisto FarmaciaUno speciale solari    ⟩⟩ Il romanzo storico Le ragioni degli altri, di Bianca Chilovi    ⟩⟩ Nuova roadmap Dash coin. Supporterà 11 mln di transazioni giorno    ⟩⟩ Calendario e-commerce. Prepara il negozio per i prossimi 6 mesi    ⟩⟩ BonusBitcoin il faucet che ti fa guadagnare Bitcoin gratis