Home
  1. Informatica
  2. Creare siti web
  3. Quale servizio hosting scegliere per il mio sito

Quale servizio hosting scegliere per il mio sito

Caratteristiche dei servizi gratuiti e dei servizi hosting a pagamento disponibili

Vediamo le caratteristiche principali di Hostinger, Aruba e GoDaddy, prima di scegliere il servizio hosting più adatto a noi.

   Livello: Iniziale 
 

Foto: Pixabay.com

Hai creato il tuo sito. Ora vuoi che tutto il mondo lo veda e finalmente iniziare a guadagnare dal progetto realizzato. Sei di fronte alla domanda: "Quale servizio hosting scegliere per il mio sito?"

Moltissime le aziende che propongono soluzioni gratuite, semi gratuite o a pagamento, per ospitare il tuo sito internet. Host vuole appunto dire ospite, quindi ti serve un servizio che ospiti il tuo sito internet e permetta a tutti di navigarci sopra.

Tutto gravita intorno a quanto tu sei disposto a spendere annualmente o su base pluriennale, per fittare lo spazio web nel quale pubblicare il tuo sito internet. Quando effettui questa valutazione, tieni presente il tuo progetto. È un sito di e-commerce? Si tratta di un sito personale? Un sito dedicato a un tuo hobby? Un sito aziendale? Un sito d'informazione generica o tecnica?

Valuta anche le previsioni di sviluppo futuro del progetto, così da non doverti trovare a fare cambiamenti di hosting in corso d'opera o dopo solo un anno.

Indubbiamente vale la regola: più risorse economiche sei disposto a investire, maggiore sarà la potenza del servizio che potrai prendere in affitto.

Vediamo ora molto in generale come si possono catalogare i servizi hosting e quindi alcune proposte concrete.

Quali tipi di servizi esistono

Hosting gratuiti

Probabilmente avrai già verificato in rete la presenza di numerosi servizi hosting gratuiti in lingua inglese e di origine statunitense, che offrono 10 - 20 GB di spazio gratuito, 100 - 200 GB di banda e molte altre caratteristiche molto allettanti. Alcuni potrebbero essere anche validi, ma considera che si tratta di un servizio gratuito. Quindi il supporto tecnico e il controllo dei disservizi del server, non è effettuato come per un servizio a pagamento. Vuol dire che i server spesso risultano non disponibili. Di conseguenza il tuo sito non è visibile agli utenti, per tutto il tempo che il server resta inoperativo. Spesso si tratta di domini di terzo livello che hanno perso una buona reputazione nel web e sono considerati una minaccia dai maggiori Social network e servizi antivirus. Le piattaforme e-commerce più potenti e in generale le piattaforme in PHP, non trovano le risorse sufficienti per funzionare bene.

Anche quei servizi gratuiti che offrono maggiori garanzie di stabilità, hanno comunque un limite nel numero di utenti unici giornalieri che possono visitare il tuo sito. Alcuni 1000, altri solo 250 visitatori al giorno. Lavorare su un progetto web, per poi limitarne le visite giornaliere... che senso ha?

L'unica vera soluzione gratuita che fornisce garanzie di stabilità e nessun limite di visitatori giornalieri è Altervista, di cui ho già scritto in una precedente lezione del corso. Altervista trae il suo guadagno dalla condivisione degli introiti pubblicitari con quanti pubblicano un sito internet di terzo livello, sulla sua piattaforma. È praticamente l'unico hostinger al mondo gratuito e allo stesso tempo pienamente e veramente funzionante. Anche le piattaforme e-commerce e Joomla o Wordpress, eccetera, funzionano a pieno regime. Questa è la soluzione migliore se vuoi iniziare senza investire un euro: il dominio è di terzo livello e tale resterà.

Hosting economico per iniziare: Hostinger

Una delle soluzioni in lingua italiana, tra le più appetibili per quanti non vogliono spendere cifre enormi e magari hanno la necessità di pubblicare più siti internet, si chiama Hostinger.

Hostinger propone un piano gratuito per cui valgono le regole descritte sopra. Due i piani a pagamento: premium e business. La differenza tra i due, oltre che nel prezzo, risiede nella "garanzia di uptime" (stabilità del server) e nella velocità di connessione del server: parametri molto importanti.

Il servizio è interessante per quanti hanno la necessità di pubblicare più progetti web. Con un solo contratto si acquista un servizio che offre illimitati spazi web. Spazi web e gratuitamente domini di terzo livello che in quest'ultimo anno, hanno riacquistato autorevolezza nel web grazie all'innalzamento dei livelli di sicurezza. Se invece vuoi ospitare su Hostinger più domini di secondo livello, puoi farlo ma il nome del dominio dovrai comprarlo a parte se non l'hai già. Uno è comunque gratuito quando acquisti il pacchetto a pagamento.

Numerose, durante l'anno, le offerte di sconto che superano il 40% del prezzo base. Il consiglio è di comprare il servizio per tre anni, che di base già è più conveniente e a cui si aggiunge lo sconto del momento. La spesa si aggira intorno ai 150 Euro per tre anni di servizio, con uno sconto già incluso del 40% e iva compresa.

Hosting a pagamento italiano: Aruba

Tra i servizi italiani presento Aruba. Non solo il più pubblicizzato, ma anche quello che fornisce le maggiori garanzie di stabilità e di potenza.

Con Aruba puoi acquistare un singolo spazio web unitamente a un nome di dominio. In base alle tue esigenze di spazio e servizi aggiuntivi, si sceglie il pacchetto più adatto.

Aruba supporta qualsiasi linguaggio di programmazione web. Non solo PHP, ma ASP.NET e Perl e molti altri. Oltre i piani per piattaforme Linux, ha i pacchetti Windows. La velocità di connessione del server è il doppio rispetto al servizio business di Hostinger.

Su Aruba si possono scegliere piani con pagamento annuale e fino a cinque anni. Scegliendo l'affitto del servizio su base quinquennale, ottieni un ulteriore sconto, anche se il piano da te scelto già prevede uno sconto di partenza. È la soluzione da preferire per ridurre i costi di gestione dello spazio web.

GoDaddy: hosting a pagamento che parla italiano

GoDaddy è un servizio hosting statunitense. Considerato uno tra i migliori al mondo, ma non l'unico. GoDaddy come Aruba supporta qualsiasi tecnologia web si utilizzi per progettare il proprio sito web e tutte le piattaforme PHP e ASP.NET in circolazione. La differenza risiede nel piano tariffario, il quale è su base mensile. Il massimo risparmio si ottiene acquistando il servizio per 36 mesi. Vari i piani tariffari disponibili tra cui scegliere. Da notare i piani tariffari dedicati a quanti progettano il sito web con Wordpress.

In generale, dal piano Deluxe in poi, è possibile aprire illimitati spazi web per ospitare più siti internet contemporaneamente. Si ha diritto a un dominio gratuito.

RIFERIMENTI
Hostinger
Aruba
GoDaddy

 

Articoli Recenti

⟩⟩ Roma Capitale vista dal Satellite Sentinel-2A    ⟩⟩ The Good Fight in streaming su TIMVISION    ⟩⟩ MasterCard come Bitcoin userà blockchain per pagamenti istantanei    ⟩⟩ Eurosport Player gratis per un anno su TIMVISION    ⟩⟩ Creare sondaggi online gratis con Moduli Google