I pannelli fotovoltaici LG sorprendono per prestazioni e dimensioni

I modelli MONOX NEON e i recenti NeON™2, vincono premi all'Inter Solar award

Le nuove tecnologie a celle bifacciali e Cello a 12 filamenti di conduzione, aumentano le prestazioni e riducono le dispersioni

    Livello: Inizialeicona css3menu.comicona css3menu.com
 


LG, l'azienda Hi-Tech, nota in Italia principalmente per i suoi televisori Smart e per la serie di smartphone Nexus. Accanto ai prodotti tecnologici realizzati per il mondo dell'intrattenimento, delle telecomunicazioni e per uso domestico, produce pannelli fotovoltaici.

La sperimentazione e produzione di pannelli fotovoltaici LG, va avanti dalla seconda metà degli anni '80 del secolo scorso. Con grande sorpresa, la recente tecnologia commercializzata, ha permesso di raggiungere alte prestazioni nella resa di corrente elettrica prodotta dai singoli pannelli. Inoltre LG produce pannelli fotovoltaici "mastodontici", di ben 300 Wp. Il loro nome è MONOX NEON.

LG punta tutto sulle dimensioni dei pannelli per ridurre i costi di installazione degli impianti e sulla tecnologia a "doppia faccia", che consente alla cella fotovoltaica di produrre corrente elettrica anche sull'altro lato non esposto al sole. Vediamo da vicino questi pannelli fotovoltaici.

Le tecnologie implementate e caratteristiche

Anzitutto le dimensioni. La versione più piccola dei MONOX NEON è da 295 Wp, seguito da un 300 Wp e un 305 Wp. Pesano circa 16.8 Kg e il 305 Wp misura 164 cm di lunghezza e 100 cm di larghezza, con uno spessore di 3,5cm. Questi pannelli lavorano anche a temperature glaciali di -40 °C e in ambienti super caldi fino ai +90 °C.

La recente serie N2 ha esteso la capacità fino a 320 Wp e introdotto una nuova tecnologia denominata Cello.

Tecnologia NeoN

Grazie a una pellicola posta sul lato posteriore delle celle fotovoltaiche, i MONOX NEON sono in grado di catturare la luce del sole anche sul lato nascosto. Questa caratteristica li rende più produttivi quando il sole è molto alto e in fase di tramonto.

Le celle fotovoltaiche LG sono realizzate con una particolare tecnologia nanometrica, che rende la superficie della cella più uniforme e capace di catturare meglio la luce del sole. Il pannello è così in grado di trasformare un quantitativo superiore di luce solare ricevuta, in corrente elettrica. LG dichiara che i suoi pannelli arrivano al 21% di rendimento, in condizioni standard.

La tecnologia NeoN, infine, rende i pannelli maggiormente performanti nel tempo, con rese dichiarate dal costruttore, superiori alla media degli altri pannelli.

Tecnologia Cello

I recenti NeON2, introducono nelle celle fotovoltaiche 12 filamenti per la conduzione della corrente elettrica prodotta. Secondo la LG, questa innovazione, che sostituisce i tre "canali conduttivi" tradizionali (barre collettrici), migliora il rendimento. La tecnologia Cello garantirebbe una minore dispersione elettrica nella fase iniziale. Cioè quando la cella fotovoltaica, "bagnata" dal sole, genera la corrente elettrica da trasportare verso l'inverter.

C.e.l.l.o. è un acronimo e sta per: Cell Connection, Electrically, Low loss, Low stress, Optical absorption enhancement.

Perché così grandi

LG ha scelto di produrre pannelli fotovoltaici molto grandi, con l'intento di sfruttare meglio gli spazi a disposizione dei clienti. In effetti un pannello più grande, consente ai progettisti di perdere meno spazio. Ribaltando il punto di vista, di recuperare spazio sui tetti dei clienti.

Per i grandi impianti si traduce in meno ore di lavoro per il montaggio, minore materiale di montaggio e riduzione dei costi accessori.

I premi vinti

I MONOX NEON hanno vinto vari premi nel 2013, 2014 e 2015. Come l'Inter Solar award 2013 nella categoria "High Quality Ecology"; il Solar Awards nel 2014; ancora l'Inter Solar award 2015 come "Best Product 2015/2016".

I grandi impianti installati

I pannelli fotovoltaici LG sono stati installati per vari grandi impianti in Germania, Svizzera, Malta, Emirati Arabi, Australia, Giappone e Corea del Sud.

In Germania un impianto da 317 Kwp ricopre una stalla. Vari impianti tra gli 8 e 12 Kwp sono stati installati da privati cittadini sulle proprie abitazioni. In Svizzera i MONOX NEON sono presenti su capannoni industriali e tetti spioventi di case. In Giappone è stato installato un impianto da 1 MegaWatt a Kagoshima. L'impianto più grande è in Corea del Sud, dove un grande complesso industriale ospita ben 3 MWp di impianto fotovoltaico sul suo tetto: siamo ad Ochang. La corsia centrale dell'autostrada di Sejong, ospita un impianto da 1,875 MWp.

La stessa LG, ha un impianto da 2,4 MWp installati sulla copertura dell'impianto industriale di Gumi, in Corea del Sud.

Costi dei pannelli

Acquistare un MONOX NEON non è certo una passeggiata. Un pannello da 300 Wp, cioè il modello LG300N1C-B3, costa più di 300€ se cercato nel web. Siamo davanti, però, ad un pannello di 300 Wp. Potrebbero bastare 4 pannelli di questi per soddisfare le esigenze elettriche di una coppia che abita al Centro-Sud Italia.

Con 10 pannelli abbiamo un impianto da 3 KWp, capace di soddisfare ampiamente le esigenze di 4 persone.

 

Articoli Recenti

⟩⟩ Roma Capitale vista dal Satellite Sentinel-2A    ⟩⟩ The Good Fight in streaming su TIMVISION    ⟩⟩ MasterCard come Bitcoin userà blockchain per pagamenti istantanei    ⟩⟩ Eurosport Player gratis per un anno su TIMVISION    ⟩⟩ Creare sondaggi online gratis con Moduli Google