Foto dal mondo > Galleria Principe di Napoli

Galleria Principe di Napoli

Luoghi di Napoli  (guarda sulla mappa)

Galleria Principe di Napoli La dea della fortuna e dell'abbondanza L'uomo lavoratore Particolare superiore dello stemma Bambini nudi... giocano con le rose. Opere in gesso, abbelliscono la galleria, tutte diverse tra loro. A ogni numero corrisponde un locale commerciale... secondo l'idea originaria del progetto. La Galleria versante Museo Nazionale Parte centrale: vetro e ferro Simbolismi legati al commercio... alla navigazione... ed ai mestieri. Foto d'insieme della volta e lato tronco Stemma lato tronco Su questo lato non fu... costruito il 4° braccio. Prima figura di donna Seconda figura di donna Volti sopra i capitelli La musica e gli spartiti Strumenti agricoli La fortuna Strumenti vari

Disponibili le foto nel formato originale* a soli € 1,90

pinterest

paypal2

termini e condizioni

*Formato originale: 3648 x 2736 pixel = 128,7 x 96,5 cm. 10Mpixel.



Galleria Principe di Napoli

Posta tra il Museo Archeologico Nazionale di Napoli da un lato e l'Accademia di Belle Arti dall'altra, la Galleria Principe di Napoli è uno degli scrigni nascosti di Napoli. Posta al centro di due arterie di comunicazione importanti per la città di Napoli, Via Foria e Via S. Teresa degli Scalzi, e immersa nel loro traffico, è un luogo tranquillo e silenzioso, protetto dalle sue imponenti strutture ottocentesche. Una isola felice in un mare di caos. Il bar letterario posto al suo interno, consente una pausa dalle attività lavorative e frenetiche della città.
Per il turista è un luogo fuori dei soliti tour organizzati e fuori dai percorsi già tracciati sui libri turistici. Una piccola perla da visitare per conoscere sotto un altro punto di vista Napoli.

Breve cenno storico
Costruita tra il 1870 e il 1883, secondo lo stile architettonico europeo dell'epoca, originariamente era stata costruita come luogo di aggregazione e centro commerciale. Il progetto iniziale prevedeva quattro bracci, dei quali ne furono realizzati solo tre per questioni urbanistiche. Infatti sul lato mai eretto, coesisteva la chiesa di Santa Maria in Costantinopoli. E sormontata da una stupenda volta in ferro e vetro. Caduta nell'oblio per decenni, negli anni 2000 è stata recuperata a seguito di importanti restauri per riaprirla al pubblico nel 2009.
Attualmente vi è un caffè letterario, l'ufficio del Tesoro del Comune di Napoli, una filiale del Banco di Napoli. Guarda la mappa.

Come raggiungere la Galleria Principe di Napoli

Metro Linea 2, fermata "Cavour", proseguire a piedi verso il Museo Archeologico Nazionale. Metro Linea 1, fermata "Museo", di fronte l'uscita della Metropolitana.

 

Articoli Recenti

⟩⟩ Buono acquisto FarmaciaUno speciale solari    ⟩⟩ Il romanzo storico Le ragioni degli altri, di Bianca Chilovi    ⟩⟩ Nuova roadmap Dash coin. Supporterà 11 mln di transazioni giorno    ⟩⟩ Calendario e-commerce. Prepara il negozio per i prossimi 6 mesi    ⟩⟩ BonusBitcoin il faucet che ti fa guadagnare Bitcoin gratis