Home
  1. Informatica
  2. Creare siti web
  3. Come si costruisce una sitemap e la sua funzione

Come si costruisce una sitemap e la sua funzione

La sitemap delle pagine, delle immagini, dei video e la sitemap indice

A cosa serve la sitemap? Quanti tipi di sitemap esistono? Gli strumenti on line e i software gratuiti utili a generarle.

   Livello: Iniziale 
 

Foto: Pixabay.com

Un elemento essenziale nella progettazione del sito internet è la sitemap. Facile intuire di cosa si tratta. La mappa del sito, sitemap, è un file in formato XML, TXT ecc., usato dai motori di ricerca per leggere rapidamente i contenuti del sito. Consideralo come un indice delle pagine e dei files immagine a disposizione per la consultazione. Da un punto di vista SEO è un elemento fondamentale.

Questa la sua funzione. Scopriamo come si realizza una sitemap nel formato XML: uno dei più usati.

Sitemap delle pagine

La sitemap delle pagine è la principale sitemap del sito web. Contiene l'indice delle pagine; per intenderci: post, articoli, pagine, ecc. Si usa scriverla in XML, Extensible Markup Language, perché è un linguaggio appositamente progettato per conservare e trasportare informazioni. E una sitemap è proprio un file che conserva informazioni riguardo la struttura del sito web e le rende disponibili e leggibili ai motori di ricerca.

Una sitemap non può contenere più di 50.000 URL e non può pesare più di 10MB (10.485.760 byte).

Quello che segue è un esempio di come si struttura una sitemap XML.

<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
<!--Generated by Visual SEO Studio 1.0.2.7 - Date: 2016-01-16 - Pages: 000-->
<urlset xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance" xsi:schemaLocation="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9 http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9/sitemap.xsd" xmlns="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9">
<url>
<loc>http://nome-tuo-sito.it/index.html</loc>
<priority>1.0</priority>
</url>
<url>
<loc>http://nome-tuo-sito/pagina-sito.html</loc>
<priority>0.9</priority>
</url>
</urlset>

La prima informazione è la versione XML che usiamo nel documento. Si effettua una dichiarazione simile a quella che avviene per le pagine HTML con il Doctype. Si usano fondamentalmente i seguenti tag: <urlset>; <url>; <loc>; <priority>. È possibile aggiungere altri tag facoltativi come la data di ultima modifica di ogni singolo file, <lastmod> e definire la frequenza di modifica con il tag <changefreq>.

Il tag <urlset> contiene una serie d'informazioni sugli schemi di sitemap cui il documento farà riferimento. Sono degli standard da seguire.

Realizzare "a mano" la sitemap è dispendioso in termini di tempo. Ecco che molti software e servizi on line vengono in tuo supporto. In una precedente lezione del corso ho presentato Visual SEO Studio, software italiano che realizza la sitemap per te. Ti basterà quindi copiarla nel tuo sito dopo averla generata.

Sitemap delle immagini

Utilissima e necessaria per quei siti dedicati alla fotografia. La sitemap delle immagini indicizza le foto del sito, rendendole più facilmente rintracciabili da parte dei crawler.

Quello che segue è un esempio di sitemap di immagini.

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>
<urlset
xmlns="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9"
xmlns:image="http://www.google.com/schemas/sitemap-image/1.1">
<url>
<loc>http://www.nome-tuo-sito.com</loc>
<image:image>
<image:loc>http://www.nome-tuo-sito.com/nome-foto.jpg</image:loc>
</image:image>
</url>
</urlset>

Per generare gratuitamente la sitemap di immagini, nel web  trovi vari strumenti gratuiti, come Free image sitemap generator. Se il sito contiene alcune migliaia di immagini, dividi in più sitemap il contenuto: 1000 immagini per sitemap di immagini.

Le altre sitemap

Piattaforme come Wordpress, attraverso i plug in accessori, generano anche la sitemap dei tag e la sitemap delle categorie. Esse sono delle pagine del sito Wordpress e come tali vengono indicizzate dai motori di ricerca.

Abbiamo anche la sitemap dei video e delle notizie. Mi soffermo principalmente sui video. Per generare una sitemap dei video, nel tag <urlset>, dichiaro lo schema seguente.

xmlns="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9"
xmlns:video="http://www.google.com/schemas/sitemap-video/1.1"

Mentre la sitemap verrà fuori così:

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>
<urlset xmlns="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9"
xmlns:video="http://www.google.com/schemas/sitemap-video/1.1">
<url>
<loc>http://www.tuo-sito.it/video/pagina-dei-video.html</loc>
<video:video>
<video:thumbnail_loc>http://www.tuo-sito.it/thumbs/123.jpg</video:thumbnail_loc>
<video:title>Titolo del video</video:title>
<video:description>Questa è la descrizione del video</video:description>
<video:content_loc>http://www.tuo-sito.it/video123.flv</video:content_loc>
<video:player_loc allow_embed="yes" autoplay="ap=1">
http://www.tuo-sito.it/videoplayer.swf?video=123</video:player_loc>
<video:duration>600</video:duration>
<video:expiration_date>2016-11-05T19:20:30+08:00</video:expiration_date>
<video:rating>4.2</video:rating>
<video:view_count>12345</video:view_count>
<video:publication_date>2015-11-05T19:20:30+08:00</video:publication_date>
<video:family_friendly>yes</video:family_friendly>
<video:restriction relationship="allow">IE GB US CA</video:restriction>
<video:gallery_loc title="Cooking Videos">http://cooking.tuo-sito.it</video:gallery_loc>
<video:price currency="EUR">1.99</video:price>
<video:requires_subscription>yes</video:requires_subscription>
<video:uploader info="http://www.tuo-sito.it/users/mariorossi">MarioRossi
</video:uploader>
<video:live>no</video:live>
</video:video>
</url>
</urlset>

È l'esempio fornito da Google Developers nelle sue guide. Ho solo modificato l'esempio per riportarlo in lingua italiana.

Sitemap indice

Quando un sito internet contiene la sitemap delle pagine, delle immagini, dei video, è possibile comunicare al motore di ricerca una unica sitemap indice. Al suo interno elenchiamo tutte le sitemap presenti sul sito. A cosa serve? Per comunicare una sola sitemap e velocizzare i processi di indicizzazione del tuo sito. Si scrive così.

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>
<sitemapindex xmlns="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9">
<sitemap><loc>http://nome-sito.it/sitemap/sitemap.xml</loc></sitemap>
<sitemap><loc>http://nome-sito.it/sitemap/image-sitemap.xml</loc></sitemap>
<sitemap><loc>http://nome-sito.it/sitemap/video-sitemap.xml</loc></sitemap>
</sitemapindex>

Ti consiglio di raggruppare tutte le sitemap in un'unica cartella per tenere ben ordinato il sito.

Dichiarazione della sitemap nel file robot.txt

Un metodo utile ed automatico di comunicare ai motori di ricerca la posizione della sitemap principale o unica del tuo sito, è attraverso la dichiarazione della stessa nel file robots.txt. Scrivi nel file robots quanto segue:

Sitemap: http://www.nome-tuo-sito.eu/indexsitemap.xml

Come comunicare ai motori di ricerca l'aggiornamento della sitemap

Uno dei metodi per comunicare ai motori di ricerca l'aggiornamento della sitemap è attraverso il ping della sitemap. Di seguito riporto il ping per Google e per Bing.

GOOGLE: http://www.google.com/webmasters/sitemaps/ping?sitemap=http://nome-sito.it/indexsitemap.xml

BING: http://www.bing.com/webmaster/ping.aspx?siteMap=http://nome-sito.it/indexsitemap.xml

Si può anche "dichiarare" in modo permanente la sitemap ai motori di ricerca, iscrivendosi alle console per webmaster dei rispettivi motori di ricerca. In una prossima lezione scoprirai come fare.

RIFERIMENTI
Formato XML delle sitemap
Guida Google alle sitemap
Sitemap per le immagini
Sitemap dei Video

 

Articoli Recenti

⟩⟩ Roma Capitale vista dal Satellite Sentinel-2A    ⟩⟩ The Good Fight in streaming su TIMVISION    ⟩⟩ MasterCard come Bitcoin userà blockchain per pagamenti istantanei    ⟩⟩ Eurosport Player gratis per un anno su TIMVISION    ⟩⟩ Creare sondaggi online gratis con Moduli Google