Home
  1. Informatica
  2. Guida all'uso di cPanel
  3. Come creare sottodomini e parcheggiare domini in cPanel

Come creare sottodomini e parcheggiare domini in cPanel

Scopri come aggiungere domini e reindirizzamenti 301, direttamente da cPanel

Il Menu Domini di cPanel gestisce sottodomini, aggiunta domini e reindirizzamenti del sito web. Scopri come fare.

   Livello: Iniziale 
 

Foto: pixabay.com.

In questo corso dedicato all'uso di cPanel abbiamo per ora scoperto come aprire un account cPanel e imparato ad usare gli strumenti di base del menu e-mail. Proseguiamo ora con il menu Domini, fondamentale per la gestione del nome a dominio associato all'account cPanel e per la gestione dei sotto domini.

Il menu Domini può differenziarsi molto da servizio hosting a servizio hosting. Alcune voci possono essere presenti in tutti i pannelli, ma poste in menu differenti o non essere attivi in base al piano tariffario sottoscritto. A ogni modo il menu Domini presenta le seguenti voci: Sottodomini, Domini Parcheggiati, Aggiungi Dominio, Reindirizzamenti, Editor di Zona DNS che vedremo nel successivo articolo.

Sottodomini

La voce Sottodomini include lo strumento di creazione e gestione dei domini di terzo livello del sito internet. Mettiamo di avere un sito internet vetrina per l'azienda e di voler ora aggiungere un negozio on line per vendere direttamente i prodotti o servizi. Vogliamo creare un sito internet autonomo e che allo stesso tempo conservi il nome di dominio dell'azienda: www.nome-azienda.com.

Entriamo in Sottodomini. cPanel chiede di inserire il nome del sottodominio nel campo vuoto, a sinistra del nome a dominio del sito. Chiamiamo il dominio di terzo livello e-shop. Avremo quindi un sito internet raggiungibile all'indirizzo http://e-shop.nome-azienda.com. Alcune versioni cPanel consentono di scegliere solo il nome del sottodominio, associando in automatico una cartella che prende il nome del sottodominio. Nelle versioni cPanel più avanzate è possibile scegliere un nome per la cartella del sottodominio.

- Generazione sottodomini in Hostinger.it -

- Generazione sottodomini in cPanel avanzato -

cPanel permette il reindirizzamento del sottodominio a un altro dominio di terzo livello oppure a un nome a dominio di secondo livello. Clicca su "Gestisci reindirizzamento" e, nella schermata successiva, inserisci il dominio verso il quale deve puntare. Quando il reindirizzamento non dovesse più servire, è possibile disattivare.

- Reindirizzamento sottodominio -

Domini Parcheggiati

Spiego con un esempio a cosa serve Domini Parcheggiati. Ho dato vita a un progetto aziendale al quale è associato un sito internet. Voglio comprare più domini, il cui nome sia quello dell'azienda, con differenti estensioni. In questo modo riduco il campo d'azione alla concorrenza sleale, la quale potrebbe comprare un nome a domino uguale nel nome e diverso solo nell' estensione.

Scelto il nome di dominio principale, www.nome-azienda.com, tutti gli altri li "parcheggio" nel primo perché puntino a esso: nome-azienda.it; nome-azienda.eu; nome-azienda.biz.

Per un'attività business può risultare importante comprare nomi a dominio con più estensioni, per "captare" quei potenziali clienti che hanno sentito parlare dell'azienda ma non conoscono l'estensione del sito internet.

È importante modificare i DNS del dominio da parcheggiare, affinché punti al dominio principale.

- Domini parcheggiati -

Aggiungi Domini

Aggiungi Domini è lo strumento usato da chi ha un servizio hosting multi sito, con il quale crea e gestisce più siti internet contemporaneamente. Aggiungi Domini genera un nuovo account cPanel, con il suo pannello di controllo indipendente per il nuovo nome a dominio e spazio web a esso associato.

- Aggiunta di nuovi account cPanel -

Reindirizzamenti

Reindirizzamenti permette di indirizzare un URL verso un nuovo URL. È il classico Redirect 301. Il redirect da cPanel consente di impostare un redirezionamento permanente (301) o temporaneo (302).

Un esempio classico. Il nostro sito si chiama www.nome-azienda.com, ma anche http://nome-azienda.com. Vogliamo che quanti digitano il nome del sito senza il www, siano redirezionati al nome di dominio con www.

Impostiamo il tipo di redirezionamento: temporaneo o permanente. Scegliamo il nome di dominio o il sottodominio e inseriamo il nome della pagina da redirezionare. Quindi impostiamo se l'URL va redirezionato sia quando si digita il www che senza www o solo uno e non l'altro.

Un altro esempio. La pagina http://www.nome-azienda.com/contatti.php è stata spostata in http://www.nome-azienda.com/contact/contatti.php. Impostiamo un Redirect permanente e inseriamo il nome del precedente URL, quindi l'indirizzo della nuova pagina. Impostiamo, in fine, il reindirizzamento con o senza www. Tutti gli utenti che digiteranno il vecchio nome della pagina contatti, saranno reindirizzati automaticamente da cPanel al nuovo url della pagina.

NOTA: Questo tipo di redirect sostituisce tutti gli altri modi. Esempio redirect con file .htaccess.

- Redirect 301 e 302 da cPanel -

 

Articoli Recenti

⟩⟩ Roma Capitale vista dal Satellite Sentinel-2A    ⟩⟩ The Good Fight in streaming su TIMVISION    ⟩⟩ MasterCard come Bitcoin userà blockchain per pagamenti istantanei    ⟩⟩ Eurosport Player gratis per un anno su TIMVISION    ⟩⟩ Creare sondaggi online gratis con Moduli Google