Home
  1. Informatica
  2. Creare siti web
  3. Come impostare le pagine di errore del sito web con l'aiuto del file .htaccess

Come impostare le pagine di errore del sito web con l'aiuto del file .htaccess

Personalizzare le pagine di errore è una importante occasione per non disperdere utenti

Guida alla personalizzazione delle pagine di errore per i codici di stato HTTP che iniziano con 4 e 5, usando il file .htaccess.

   - Aggiornato:    Livello: Iniziale 
 

Foto Pixabay.com

Nel realizzare un sito web, una impostazione che può sembrare secondaria ma non lo è, sono le pagine di errore. Quelle pagine degli stati di errore che compaiono all'utente quando raggiunge una pagina del sito non esistente, errore 404, o quando il server non risponde e in molti altri casi.

Spesso quando incappiamo in un codice di errore, la pagina restituisce uno sfondo bianco e il solo nome dell'errore che si è verificato. È una condizione che è capitata a tutti. Lascia sicuramente interdetti sul da farsi.

Le pagine di errore si possono personalizzare e renderle graficamente uguali al resto del sito internet. In particolare possiamo personalizzare tutte quelle pagine errore che restituiscono un codice di stato HTTP valido che inizia per 4 e 5.

NOTA: La procedura che segue è valida per quanti fabbricano in proprio le pagine del sito web, con un WYSIWYG. Chi usa i CMS può trovare la guida utile ma non specifica.

Passo 1: quali sono i codici di errore?

Le pagine errore più "frequentate" sono 5.

- 400 Richiesta non valida

- 401 Autorizzazione obbligatoria

- 403 Non consentito

- 404 Non trovato

- 500 Errore interno del server

La lista dei codici di errore è molto più lunga. Per praticità tutti i codici di errore sono elencati in fondo all'articolo.

Passo 2: creare le pagine

Per avere delle pagine di errore personalizzate, bisogna generarle nel sito web. Se usi un software WYSIWYG come Expression Web, sarà semplice creare una pagina a partire da un modello o una già esistente.

Ciascuna pagina potrà essere anche collegata al tema principale del tuo sito internet: questo è vantaggioso perché l'utente percepisce la pagina come parte integrante del sito web — user friendly.

Nomina la pagina solo con il nome del codice di stato HTTP. Esempio 400.html o 403.html.

Fornisci alla pagina un tag title come nell'esempio sotto.

<title>400 Bad request</title>

Aggiungi un titolo con tag h1, ad esempio, nel content della pagina:

<h1>Errore 400 Bad request</h1>

Puoi fare ance di più e scrivere una frase di benvenuto per riportare l'utente alla Home Page del sito internet e ridurre la probabilità che cerchi altrove e non sul tuo sito, ciò che gli serve.

Una frase del tipo: "Benvenuto sul nostro Blog! Non preoccuparti. Torna pure alla Home Page di Web Inserzionista."

Passo 3: definire la posizione nel file .htaccess

Le pagine di errore create saranno tutte raccolte in una unica cartella. Un nome per la cartella può essere pag-errore o simili.

Dal momento che hai deciso di gestire autonomamente le pagine di errore, devi informare il server attraverso il file .htaccess. Molto semplicemente apri il file .htaccess presente sul server e scrivi quanto segue:

ErrorDocument 400 /pag-errori/400.html
ErrorDocument 401 /pag-errori/401.html
ErrorDocument 402 /pag-errori/402.html
ErrorDocument 403 /pag-errori/403.html
ErrorDocument 404 /pag-errori/404.html
ErrorDocument 405 /pag-errori/405.html
ErrorDocument 406 /pag-errori/406.html
ErrorDocument 407 /pag-errori/407.html
ErrorDocument 408 /pag-errori/408.html
ErrorDocument 409 /pag-errori/409.html
ErrorDocument 410 /pag-errori/410.html
ErrorDocument 411 /pag-errori/411.html
ErrorDocument 412 /pag-errori/412.html
ErrorDocument 413 /pag-errori/413.html
ErrorDocument 414 /pag-errori/414.html
ErrorDocument 415 /pag-errori/415.html
ErrorDocument 416 /pag-errori/416.html
ErrorDocument 417 /pag-errori/417.html
ErrorDocument 422 /pag-errori/422.html
ErrorDocument 423 /pag-errori/423.html
ErrorDocument 424 /pag-errori/424.html
ErrorDocument 500 /pag-errori/500.html
ErrorDocument 501 /pag-errori/501.html
ErrorDocument 502 /pag-errori/502.html
ErrorDocument 503 /pag-errori/503.html
ErrorDocument 504 /pag-errori/504.html
ErrorDocument 505 /pag-errori/505.html
ErrorDocument 506 /pag-errori/506.html
ErrorDocument 507 /pag-errori/507.html
ErrorDocument 510 /pag-errori/510.html

Se pensi di creare solo alcune pagine di errore, cancella le voci superflue sopra elencate. Il lavoro è terminato. Se dopo un test della pagina, dovessi verificare che non si visualizza correttamente, salva le pagine con l'estensione .shtml e riprova. Alcuni hosting web hanno, come impostazione predefinita, le pagine errore con estensione .shtml.

Vantaggi

Molteplici i vantaggi. L'utente di fronte a un errore inatteso è accolto da una pagina familiare. Il visitatore che per la prima volta visita il sito e incappa in un 404 non trovato, può passare alla home page e continuare la visita del sito.

Dal momento che gli errori 404 non trovato e alcuni altri sono frequenti, aggiungendo della pubblicità alle stesse è possibile incrementare gli introiti derivanti dalla pubblicità. Aggiungi quindi un banner pubblicitario a ciascuna pagina. Leggi: "Sito internet e ricavi economici dalla pubblicità".

Un metodo alternativo possibile

Se hai accesso al control panel dello spazio web, puoi copiare il codice direttamente nella sezione apposita del web hosting software.

Nel caso usassi un servizio hosting con cPanel, puoi seguire le istruzioni dell'articolo dedicato: "Come impostare pagine errori in cPanel".

Tutti i codici di stato HTTP validi

Ecco la lista delle pagine di errore che iniziano con 4 e 5 e il relativo stato HTTP.

- 400 Richiesta non valida

- 401 Autorizzazione obbligatoria

- 402 Pagamento obbligatorio

- 403 Non consentito

- 404 Non trovato

- 405 Metodo non consentito

- 406 Non accettabile

- 407 Autenticazione proxy obbligatoria

- 408 Timeout richiesta

- 409 Conflitto

- 410 Non più disponibile

- 411 Lunghezza obbligatoria

- 412 Condizione preliminare non riuscita

- 413 Entità richiesta troppo grande

- 414 URI richiesta troppo grande

- 415 Tipo di supporto non supportato

- 416 Intervallo richiesta non soddisfacente

- 417 Previsione non riuscita

- 422 Entità non elaborabile

- 423 Bloccato

- 424 Dipendenza non riuscita

- 500 Errore interno del server

- 501 Non implementato

- 502 Gateway non valido

- 503 Servizio non disponibile

- 504 Timeout gateway

- 505 Versione HTTP non supportata

- 506 La variante esegue anche la negoziazione

- 507 Spazio di archiviazione insufficiente

- 510 Non esteso

 

Articoli Recenti

⟩⟩ Il ritorno di Zcash sulla cloud mining HashFlare    ⟩⟩ Biorepair dentifricio notte senza fluoro. Io l'ho comprato e...    ⟩⟩ Le nuove regole della scrittura di Ann Handley. Io l'ho letto    ⟩⟩ Premium cinema anteprima e serie TV di ottobre 2017    ⟩⟩ Il Grand Finale della sonda Cassini Saturno in diretta streaming