Chi è Fabio Fazio. Biografia del conduttore di Sanremo 2014

Una breve biografia del conduttore di “Che tempo che fa”, da comico a giornalista a conduttore televisivo

  Mail  Google profile

Fabio Fazio

    Fabio Fazio nasce a Savona nel 1964, consegue la maturità classica e la laurea in Lettere presso l'Università di Genova. Il suo debutto ufficiale avviene in radio nel 1982 come imitatore. Nel 1983 il suo debutto televisivo con Giancarlo Magalli e poi con Raffaella Carrà (“Pronto chi parla?”).
   Gli inizi sono gli anni della gavetta, piccole parti in varie trasmissioni televisive, che già mostrano la stoffa e le qualità di Fazio. Infatti tra la seconda metà degli anni '80 e gli inizi degli anni '90, lo ritroviamo alternativamente o contemporaneamente su Rai 1, OdeonTV, Telemontecarlo.
   Nel 1993 con “Quelli che il calcio”, trasmesso su Rai 2, ottiene il suo grande successo e riconoscimento televisivo che sarà destinato a non arrestarsi più e crescere in un susseguirsi di trasmissioni sempre più impegnate, sempre condotte con sobrietà e rispetto dell'ospite, come preferisce chiamare quanti passano per le sue trasmissioni.
   Terminata nel 2001 l'esperienza con “Quelli che il Calcio” approda su Telemontecarlo, dove il programma previsto per lui non si realizzò a causa del passaggio da Cecchi Gori a Telecom della rete televisiva.

Il grande successo
   Nel 2003 conduce “Che tempo che fa” su Rai 3 e da allora è lì con il suo programma che anella interviste su interviste, accompagnato da Luciana Littizzetto, che l'ha seguita anche al Sanremo del 2013 e ci sarà anche quest'anno. In fondo è ciò che aveva sempre sognato e desiderato, fare il giornalista più che il conduttore. Come quella volta che per i mondiali dell' 82 la nazionale andò ad allenarsi ad Alassio e lui riuscì a strappare un accreditamento per la conferenza stampa.
   La sua “Che tempo che fa” è considerata molto inclinata a sinistra e forse è vero, tra l'altro lui si considera di sinistra anche se alle primarie PD del 2007 non andò a votare, perché si scoprì “confuso”.

Carriera precoce
   La sua è stata una carriera abbastanza precoce, a 17 anni, dopo un doppio provino nella sede Rai di Genova e poi a Roma, risulta tra i primi dieci su 8000. Insieme con lui Chiambretti, Iacchetti, Cecchi Paone e altri entrano in Rai e iniziano la loro carriera televisiva. Addirittura Berlusconi gli offrì 150 milioni delle nostre care lire per condurre “Risatissima” e “Drive In”. Rifiutò, seppure in Rai prendesse 80 mila lire a puntata: in Rai si sentiva come in famiglia. Tempi bui ne ha attraversati su Rai tre, quando fu praticamente messo alla porta perché non rientrava nei piani del nuovo direttore generale. Non gliel'ha mai perdonata anche se poi è rientrato a condurre, proprio su Rai 3, “Quelli che il Calcio”.

Fazio e Sanremo
   L'edizione numero 63 di Sanremo non è stata la prima per Fazio, già nel 1999 e nel 2000 condusse il Festival della canzone italiana, affiancato dal premio Nobel Renato Dulbecco e la bellissima modella francese Laetitia Casta, il primo anno, e da Luciano Pavarotti, il comico Teo Teocoli e l'affascinante Ines Sastre il secondo anno.
   Il Festival di Sanremo del 2013 è stato il più seguito dal 2001 avendo superato anche il “primo” Sanremo di Gianni Morandi del 2011. Come lo scorso anno anche quest'anno Fabio Fazio ne sarà il conduttore e curatore della direzione artistica. Ha già ammesso in tv di non essere preoccupato se questa edizione farà meno ascolti della precedente edizione, tra l'altro, ne ha già tre edizioni alle spalle.
In bocca al lupo Fazio!

(Fonti: Cinquantamila giorni corriere della sera.it, Giorgio Dell’Arti Catalogo dei viventi 2015 -in preparazione-; Wikipedia).



Articoli Recenti

⟩⟩ Buono acquisto FarmaciaUno speciale solari    ⟩⟩ Il romanzo storico Le ragioni degli altri, di Bianca Chilovi    ⟩⟩ Nuova roadmap Dash coin. Supporterà 11 mln di transazioni giorno    ⟩⟩ Calendario e-commerce. Prepara il negozio per i prossimi 6 mesi    ⟩⟩ BonusBitcoin il faucet che ti fa guadagnare Bitcoin gratis